Tornare a sentire quel profumo, quel sapore, che ci riporta indietro nel tempo e che ci fa sentire a casa ovunque noi siamo.

sabato 13 aprile 2013

Pane turco allo yogurt o katmer


pane katmer

Eccomi di nuovo con una nuova forma di pane:pane turco o katmer.
Anche questa ricetta fa parte del mio appuntamento mensile con le amiche del gruppo di fb "In cucina con me".
Girando su internet ci sono molte varianti riguardo alla ricetta, non sapevo quale sciegliere e così ho messo insieme 3-4 ricette...il risultato una pasta morbida , soffice e buonissima, devo ammetterlo sono proprio soddisfatta.
Anche la forma era da decidere, o i "soliti cornetti" che sono fantastici oppure....mi sono imbattuta in un blog serbo ed ho trovato questo nuovo modo di presentarlo..potevo tirarmi indietro?

Pane turco allo yogurt o katmer 
Per questo pane ho deciso di utilizzare un impasto indiretto il poolish e cioè :
a differenza della biga è un preimpasto liquido ottenuto da farina e acqua in pari quantità e lievito compresso. La quantità di lievito da aggiungere dipende da tempi di fermentazione e temperatura ambiente.
Definizione di P. Giorilli dal libro "Panificando"


Ingredienti:
  • 500 gr. di farina per pane (io ho usato una bio 0 con 11% proteine)
  • 6 gr. di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
  • 6 cucchiai di olio extravergine
  • 125 gr. di yogurt intero
  • 175 gr di latte intero
  • 90 gr burro (che serviranno per sfogliare)
  • 5 cucchiai di parmigiano ( facoltativo)
  • 1albume ( che servirà per spennellare alla fine)
  • semi sesamo
Procedimento:

per prima cosa facciamo un poolish con
  • 250 gr. di farina(presi dal totale)
  • latte e yogurt circa 300 gr
  • 6 gr. di lievito birra
Mescoliamo gli ingredienti copriamo con pellicola e aspettiamo la maturazione: cioè quando l'impasto "cede" al centro e  inizia a collassare, il mio ci ha impiegato circa 3 ore.


Quando il poolish è pronto lo mettiamo in planetaria e iniziamo a velocità bassa ad impastare con il gancio, aggiungiamo gradatamente  il sale e poi alterniamo la farina con i 6 cucchiai di olio....otterrete in poco tempo un impasto morbido e liscio.
Lasciatelo riposare per circa 25-30 min coperto da pellicola...




Dividete l'impasto in 6 palline del peso circa di 140 gr.....vi sorprenderà per la morbidezza ed elasticità.


Coprite le palline con pellicola e lasciatele riposare per 15 min.

Intanto ammorbidite il burro al microonde, deve essere fuso ma non caldo.

Passiamo alla stesura, che è la particolarità di questo pane:

stendete i 6 dischi in cerchi del diametro di circa 25 cm. poi spennellate ogni disco, ad eccezione dell'ultimo, con il burro e 1 cucchiaio di parmigiano, se vi piace, impilate e stendete di nuovo ottenendo un disco di circa 45-50 cm.











aiutandovi con una teglia circolare  di circa 38-40 cm ritagliate un cerchio lasciando un cordoncino esterno di circa 1,5-2 cm di spessore e lo dividete in 4 parti e arrotolandole otterrete 4 roselline.












Ritagliate il cerchio in 8 parti e sempre arrotolando dall'esterno verso l'interno, formate così 8 "cornetti".




Ora tagliate a metà ogni cornetto...fate attenzione a non schiacciare tanto l'impasto.


In una teglia del diametro di circa 30-32 cm rivestita da carta forno disponete le rose al centro e intorno i "mezzi " cornetti.

pane katmer

Ora c'è solo da aspettare che raddoppi il suo volume.
Prima di infornare spennellare con latte e albume e spolveratina di semi di sesamo.


Cottura

Forno preriscaldato a 190° per 45 min. sino a doratura.

pane katmer

Allora cuocendo il pane in questo modo otterremo un pane croccantino sopra ed estremamente soffice all'interno, ma potrete decidere di cuocere i cornetti singolarmente, come usualmente si fa.

Con questo pane inizio la mia partecipazione a Panissimo


Una bellissima iniziativa ideata da Sandra  e Barbara dove troverete tantissime ricette sfiziose, venite a curiosare!

46 commenti:

  1. Bello, bello!
    Penso che si possa fare benissimo anche con licoli (lievito naturale in coltura liquida), già ne sento il profumo :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Anna credo anche con il licoli si possa fare ...anzi penso che ne guadagnerà!!!

      Elimina
  2. Sei straordinaria, Donatella! Questo pane è fantastico, salvo la ricetta! :) Complimenti, un bacione e buon weekend! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina e buon fine settimama anche a te.

      Elimina
    2. bellissimo questo pane ... mi fa venir voglia...d'addentarlo bravissima,ei io ho salvato la ricetta sai! io ti do 10 più più come dice mio figlio baci margherita e riki

      Elimina
    3. Grazie e che votoneeeeeeeeee!

      Elimina
  3. Ma i semi di sesamo sono tostati o sono semi di lino???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, i semi sono semi di sesamo nero, un regalo di un'amica sono buonissimi.

      Elimina
  4. Bellissimo, lo voglio fare!!!
    Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Morena, è facile e molto gustoso.

      Elimina
  5. Bellissimo questo pane, complimenti Donatella ;)

    RispondiElimina
  6. te lo scrivo pure qui..hai fatto un pane straordinario! complimenti! buona serata :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti ringrazio di nuovo!!!
      Ciao Sonia.

      Elimina
  7. Interessante e bello il passo passo che trovo veramente utile ! E poi questo pane sconosciuto per me,sembra essere anche buono ! Un bacione !

    RispondiElimina
  8. buonooooo sembra squisito ciao elisa di spicchidelgusto.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa e grazie per essere passata.

      Elimina
  9. vado matta per i pani turchi! da salvare immediatamente!!! un bacio

    RispondiElimina
  10. bellissima ricetta, questo pane è davvero interessante!! :D Laura

    RispondiElimina
  11. tesoro, Donatella: ma se una panettiera professionista tu!!!
    ma che bello questo pane, che bella la lavorazione e come sei stata precisa nelle spiegazioni!!! grazie per questa meraviglia, inserisco immediatamente!!!! ti aspettiamo con la seconda ricetta per questa edizione!!!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  12. Grazie Sandra è un piacere conoscere persone come voi che siete appassionate di pane e altro.
    Sto già pensando alla prossima ricetta.

    RispondiElimina
  13. non conoscevo il poolish.. grazie per questa cosina nuova... bellissima ricetta!!!

    RispondiElimina
  14. che delizia!! Ho scoperto un nuovo mondo con questo post!! Non ho altro tempo da perdere devo provare questa ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mi raccomndo poi fammi sapere....

      Elimina
  15. Ma che meraviglia! Assolutamente da copiare!:-) Grazie

    RispondiElimina
  16. complimenti questo pane è molto bello, e anche la composizione è davvero particolare...brava!

    RispondiElimina
  17. Donatella, qué rico y muy bien explicado.

    Te ha quedado precioso!!

    un abrazo

    RispondiElimina
  18. :D sono deliziata dalla tua opera d'arte.E chissà come è buono! un saluto simo

    RispondiElimina
  19. Uao che cosa meravilgiosa hai creato... Magnifico !

    RispondiElimina
  20. Ah logicamente lo listo tra le migliori ricette per pane che ho sul mio blog e ti aggiungo tra i blog seguiti! MITICA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, vengo a fare un giro da te!!!

      Elimina
  21. Ciao, intanto complimenti per la spigazione della ricetta e per il risultato finale che oltre a essere bello sembra anche molto buono!!! Ma mi chiedevo, questo pane si farcisce o si mangia da solo come accompagnamento ad altri piatti? Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, allora se vuoi quando stai per formare i cornetti puoi farcirli e vengono buonissimi, sia con un ripieno salato che dolce, perchè l'impasto è neutro quindi si presta bene.
      Io in genere lo mangio con i salumi!!!

      Elimina
  22. ma è bellissimo davvero,complimenti!!

    RispondiElimina
  23. Non blog croato ma blog serbo.

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...