Tornare a sentire quel profumo, quel sapore, che ci riporta indietro nel tempo e che ci fa sentire a casa ovunque noi siamo.

lunedì 14 ottobre 2013

Biscottini all'olio d'oliva extravergine per Dolcemente




Pochi ingredienti per realizzare dei biscottini che sono tipici della cucina  delle nonne, sempre  attente all'economia domestica; con solo farina, vino e olio riuscivano a fare cose spettacolari.

Per l'occasione essendo marchigiana, ho usato dei prodotti locali eccezionali :

Gurdate in questa ricetta ci sono tre eccellenze della regione Marche che meritano veramente tanto, sia i prodotti che i loro produttori.

Biscottini zuccherini all'olio di oliva e vino

Ingredienti:
  • 250 gr. di olio extravergine di oliva
  • 250 gr di vino bianco secco
  • 700 gr. di farina 00
  • 250 gr. di zucchero semolato
  • 1/2 bustina di lievito chimico
  •  semi di anice a piacere
  • zucchero di canna  per spolverare
Procedimento:

Prima di tutto vi devo dire che io amo molto il sapore dell'anice ma non sopporto i semini in bocca, quindi per ovviare a ciò metto in infusione l'anice nel vino per circa 12 ore, e poi li elimino.
In una ciotola versiamo l'olio, il vino in cui avrete messo a bagno l'anice, e lo zucchero, mescoliamo un pò e poi aggiungiamo la farina, poca per volta, in modo da non creare grumi.
In breve tempo si formerà l'impasto, copritelo con pellicola e lasciatelo riposare per 30 min.

Trascorso il tempo di riposo, su una spianatoia iniziamo a fare delle palline del peso di circa 20 gr. con l'indice facciamo un foro nel centro che allargheremo facendo delle ciambelline.
Passatele nello zucchero di canna e  sistematele su una teglia con carta da forno, cuocere in forno preriscaldato a 170° per 25-30 min. circa.
A parte il profumo che vi sorprenderà, questi biscottini sono molto friabili, si conservano a lungo se tenuti in un barattolo o scatola di latta a chiusura ermetica....
Ogni volta che li faccio mi viene in mente  il mio nonno paterno che si chiamava Donato, ecco perché io mi chiamo Donatella, era solito tenerli in tasca  avvolti in un tovagliolino di carta, come fossero un tesoro.

A volte basta veramente poco: semplici ingredienti che troviamo sempre nella nostra cucina, chi di voi noi non  ha farina, olio , vino e zucchero?
Con questi biscottini partecipo all'iniziativa ExtraDolcemente organizzata da Dolcemente





14 commenti:

  1. bellissimi questi biscottini, bellissimi!!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra sei sempre carinissima

      Elimina
  2. ...e se volessi sostituire i semini di anice con qualcosa d'altro? In ogni caso questa sera provo :-) www.ziaitastory.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li puoi sostituire si ma sempre con semi però, ciaoooo

      Elimina
  3. Molto invitanti tutti da provare complimenti !!!!
    Un caro saluto :-)))

    RispondiElimina
  4. Le nonne sono sempre le nonne e queste tradizioni in cucina non devono mai andare perse! Buonissimi questi biscottini, segno la ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si la nonna è la nonna!!!
      Grazie per essere passata!

      Elimina
  5. Ciao sono arrivata in ritardo per questi piccoli biscottini? Sicuramente sono buoni Brava ciao doni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Florentia mi dispiace ma finitiiii

      Elimina
  6. Mia suocera li fa spesso poi me li manda...io ne faccio dei sacchettini che metto in freezer così che quando voglio qualcosa di inzupposo ne tiro fuori 3-4 e li mangio con una bella tazza di latte.
    W le Marche

    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Silvia, siiiiiiiiiiiii viva le Marche!!!!

      Elimina
  7. Mi sembrano ottimi ! Chissà' come sono profumati e croccanti!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...