Tornare a sentire quel profumo, quel sapore, che ci riporta indietro nel tempo e che ci fa sentire a casa ovunque noi siamo.

martedì 29 ottobre 2013

Panini sfiziosi con avena per un Signor Salame Piacentino Dop

salame piacentino

Eccomi qua con un'altra ricetta per l'iniziativa "la migliore ricetta a base di salumi Dop/Igp" in collaborazione con l'Isit( Istituto Salumi Italiani tutelati).
Il salume in questione è un prodotto che mi ha sorpreso molto in senso positivo, io vivo a Fabriano e chi di voi non conosce in Salame di Fabriano? Tutti vero????
Non solo, sono nipote di un norcino, e tutt'ora ogni anno a casa mia si lavora il maiale....diciamo che un po' me ne intendo di salumi, soprattutto per quanto riguarda il gusto!!
Quando ho la possibilità di assaggiare un salume nuovo, me lo studio...e in questo caso è stato abbastanza facile, il Salame Piacentino rientra in quella lista di salumi che hanno il marchio Dop, e se volete di un prodotto Dop potete sapere tutto e di più.

salame piacentino dop -ingrediente perduto

Vi illustro brevemente il suo disciplinare di produzione :
  •  sono controllate la provenienza delle carni, l'alimentazione, il peso , l'età di macellazione,
  • anche l'altitudine delle zone in cui avviene la lavorazione è decisa,
  • precisa è la percentuale di grasso all'interno del salume,
  • addirittura è previsto il diametro dei fori del tritacarne,
  • rigida la lista degli ingredienti,
  • il budello per insaccatura deve essere di origine suina....

Allora dovevo trovare un modo per apprezzarlo, ho pensato di costruire un panino per questo salume, un pane che avesse tra i suoi componenti una farina non molto usata.
Così ho deciso di provare con l'avena, la quale, grazie alle sue fibre e componenti, trasforma un semplice panino in qualcosa che non solo "fa bene" al palato ma anche alla nostra salute.
Oltretutto il sapore leggermente dolciastro, che questa farina gli conferisce, si sposa benissimo con il salame.

Due notizie sull'avena: reperite in rete

L'Avena Sativa è una pianta che appartiene alla famiglia delle graminacee;
  •  è ricca di sali minerali: calcio,potassio, magnesio e ferro,
  • molto nutriente, soprattutto se consumata integrale,
  • ricca di vitamina B1,
  • ecc ecc
Ma comunque, come per qualsiasi altro alimento non bisogna abusarne, il giusto sta nel mezzo, grande detto.


Panini sfiziosi con farina di avena 

panini avena-ingrediente persuto

 Impasto indiretto: poolish
Voglio precisare che la farina d'avena non è adatta alla produzione di lievitati, pur essendo ricca di proteine non presenta quelle responsabili della formazione della  maglia glutinica, ma attenzione non per questo può essere consumata dai celiaci, quindi non vi consiglio di usarla da sola ma di aggiungerla a piccole dosi mescolata con altre farine, in modo da dare al vostro pane una nuova connotazione piacevole ma non troppo predominante.

Ingredienti per circa 12 panini:

 Ho deciso di utilizzare un poolish fatto con yogurt e latte.

Poolish:
  • 125 g. di yogurt bianco intero
  • 175 g. di latte fresco
  • 5 g. lievito di birra
  • 250 g. farina 0 per pane
Mescoliamo gli ingredienti copriamo con pellicola e aspettiamo la maturazione del poolish, circa 3 ore, sarà pronto quando inizierà a collassare al centro.

Gli altri ingredienti sono:
  • 180 g. farina 0 per pane
  • 70 g. farina di avena
  • 6 cucchiai di olio extra vergine
  • 12 g. di sale fino
  • albume
  • semi a piacere sesamo, papavero...
Procedimento:
nella planetaria mettiamo il poolish con il mix di farine: la 0 e avena ben miscelate tra loro;
poi quando si è formato l'impasto aggiungiamo il sale e alla fine l'olio a filo.
E' un impasto molto semplice da fare anche a mano in ciotola, potrebbe essere necessaria l'aggiunta di un po' di acqua , ma questo dipende dalla farina che utilizzerete.
Lavoriamo l'impasto un po' sulla spianatoia , avvolgiamo a palla e lasciamo riposare, coperto da una ciotola per 15 min.
Passiamo poi alla pezzatura:
io ho fatto dei panini del peso di circa 70 g. per una questione di comodità, ma potete scegliere voi il peso; formate le palline e lasciatele riposare un attimo.
E poi avevo appena acquistato questo aggeggio, quindi dovevo assolutamente usarlo,
appiattite leggermente le palline e pressate lo stampo sulla superficie quasi sino a sfiorare la tavola.




Trasferirli su una teglia con carta forno coprire e lasciare lievitare sino al raddoppio.
Prima di infornare spennellare con dell'albume e mettere i semini preferiti.

Cottura:
forno preriscaldato a 190° per circa 20 min. queste sono le indicazioni per panini del peso di 70 g, quindi a seconda della pezzatura e del vostro forno i tempi cambieranno.

Con questo pane partecipo  alla raccolta  di Panissimo che questo mese è ospitato da Michela;  Panissimo è una bellissima iniziativa ideata da Sandra e Barbara.







20 commenti:

  1. Bella fortuna essere nipote di un norcino ... io non conosco questo salame ma a vederlo mi fa gola. Invece volevo farti i miei complimenti per questi bei panini, anche io ho della farina di avena in dispensa e non ricordo nemmeno perchè l'ho comprata, di certo incuriosita dal suo utilizzo. Ricordo che ci ho fatto dei biscotti con farina integrale e mi erano piaciuti. Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Terry sono proprio fortunata....
      Grazie cara!!

      Elimina
  2. lo conosco bene questo salame è dalle mie parti!! ed è buonissimo!!! con il tuo pane sta proprio bene e sarà buonissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, veramente è un ottimo prodotto!!!
      Grazie e ciao.

      Elimina
  3. Io non mangio il salame...anche quello di Fabriano perché sono allergica al grasso...ma questi panini sono a dir poco deliziosi!!! Dove hai trovato quel bellissimo stampino?

    Un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia mi dispiace per la tua allergia....
      lo stampino è quello per il pane Kaiser lo trovi tranquillamente su internet.
      Ciao

      Elimina
  4. bellissimi i tuoi panini!!!!
    mi piace moltissimo la forma, lo rende molto particolare e con i semini sono ancora più belli e immagino che bontà!
    complimenti!!

    RispondiElimina
  5. Questi panini sono strepitosi e chissà che buoni con questi deliziosi salumi!
    Da provare! Grazie!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  6. Ma che sono belli questi panini!mi piace tanto la forma buoni con il salame ,ma io credo che anche da soli sono buoni.brava un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Donatella, i tuoi panini mi appaiono come piccoli soli....vicino a quel salame sono da svenire! So di cosa parli: quelli come noi che hanno ancora la fortuna di assaggiare prodotti casalinghi, hanno una inestimabile fortuna.
    Ho comprato di recente la farina di avena, mai provata per i pani. In generale comunque le farine speciali le spezzo sempre.

    Un abbraccio forte :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante....e spero che anche i miei figli possano avere questa fortuna, io ci sto provando a mantenere un pò viva la tradizione!!!
      Grazie Michela.

      Elimina
    2. Donatella...grazie di cuore. Tu sai!

      Elimina
  8. posso prenderne uno che è l'ora della meranda??? sono veramente invitanti brava

    RispondiElimina
  9. Magnifici anche questi paninetti!!!!...io di certo li avrei preferiti con una fetta di mortazza!!!!
    Buona serata

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...