Tornare a sentire quel profumo, quel sapore, che ci riporta indietro nel tempo e che ci fa sentire a casa ovunque noi siamo.

mercoledì 21 agosto 2013

Pane casereccio delle Sorelle Simili


Pane casereccio SorelleSimili-ingrediente perduto


Questo impasto mi piace troppo, il pane che ne risulta è veramente il mio ideale: mollica fitta e morbida , crosta croccante, croccante.

Pane casereccio delle Sorelle Simili
La ricetta dell'impasto la trovate qui ho solo aggiunto un pò di noccioline tostate tritate grossolanamente, quella che cambia è la formatura:
ho seguito pari pari le indicazioni del libro "Pane e roba dolce", con questo impasto si possono fare un numero infinito di forme e piano piano le farò tutte...in questo caso ne ho fatte 2: Casereccio e Barilino
Con questa dose ho ottenuto due pani del peso circa di 250 gr.
Una volta fatto l'impasto si divide e si procede così:

 
formatura -ingrediente perduto1 Si fa una pallina,
2 si stende poi con il mattarello formando un ovale,
3 ora la arrotoliamo partendo dal lato più lungo, formando un filoncino, non molto grande, dello spessore di circa 2-3 cm massimo,lo allunghiamo un pò, senza uscire con le mani dall'impasto altrimenti avremo le punte.
4 il filoncino ottenuto va steso con il matterello, in senso verticale, e questa forma si chiama "pastella".





Ora dalla pastella si fanno i vari formati: io ne ho fatti 2: il barilino e il casereccio.
Vi metto il  link ad un video che ho trovato, dove viene spiegato come fare l' impasto  a mano e poi si vede anche la formatura del barilino che è una delle più semplici:




Barilino-ingrediente perduto
Praticamente posizioniamo la pastella verticalmente davanti a noi e semplicemente arrotoliamo senza stringere; mettiamo la chiusura sotto, schiacciamo con il palmo della mano e lasciamo lievitare sino al raddoppio.















L'altra forma è quella del casereccio questa è un pò più impegnativa:

casereccio-ingrediente perduto
appoggiare verticalmente davanti a noi la pastella, tenendo l'estremità più vicina  con la mano sinistra. Con la mano destra fare una piccola piega all'estremità opposta e usando il palmo della mano  lavoriamo solo un pezzetto di pasta, arrotoliamo e srotoliamo premendo solo quando si srotola, sino ad ottenere un rotolo sottile. Continuate così sino a metà della pastella, dalla metà in poi arrotolare e srotolate senza premere sino ad arrivare alla fine.
Si otterrà un pezzo più grosso al centro e sottile ai lati, tipo un "cornetto".
La chiusura va sempre sotto, schiacciate con il palmo e mettete a lievitare coperto da pellicola o strofinaccio.






Ecco le due forme, prima di essere schiacciate.barilino casereccio-ingrediente perduto


Una volta che le forme sono giunte a lievitazione vanno fatti i tagli , vanno incise  ad una profondità di circa metà dello spessore del pezzo

taglio pane-ingrediente perduto




Cottura:
forno statico preriscaldato a 220° con un pentolino di acqua bollente all'interno del forno, quando è arrivato a temperatura , con uno spruzzino bagnate con l'acqua la superficie del pane e infornate abbassando il termostato a 200° per 10 min., poi trascorsi i primi 10 min. abbassate a 180° e proseguite la cottura per altri 20-25 min. a questo punto togliete il pentolino con l'acqua e proseguite la cottura per altri 10 min. con lo sportello in fessura.
Questi sono i tempi di cottura per 2 pani del peso di circa 250 gr. naturalmente cambiando il peso della pezzatura cambiano anche i tempi.
Barilino e casereccio


Con questa preparazione partecipo alla raccolta  di Panissimo una bellissima iniziativa ideata da Sandra e Barbara.


25 commenti:

  1. Sai che ti dico? che è bellissimo!!! Dentro come è la mollica? Mi sa che lo provo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry, dentro la mollica è fitta e morbida, si provaliiiiii

      Elimina
  2. Bello e buono!! Il pane fatto in casa mi piace tantissimo, questo qui poi mi sembra davvero delizioso!!
    A presto!
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Ciao Donatella :) Complimenti, questo pane è bellissimo e deve essere davvero ottimo! Ho da tempo il libro delle Sorelle Simili ma non ho ancora provato una ricetta, devo assolutamente rimediare ;) Un abbraccio forte, buona giornata! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me le sorelle Simili sono veramente i precursori di tanti e tante celebrità del momento nel mondo della panificazione, sono una garanzia!
      Grazie e un abbraccio!

      Elimina
  4. Ciao, adoro i pani delle Simili. Ti sono venuti una meraviglia!!!! Complimenti :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao, adoro i pani delle Simili. Ti sono venuti una meraviglia!!!! Complimenti :-)

    RispondiElimina
  6. questo pane Dona è uno dei miei preferiti bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche per me è uno dei migliori, pochissimi alveoli ma tanta bontà!!!
      Grazie cara!

      Elimina
  7. Molto belli, anche con le noccioline dentro devono essere ottimi! Quasi quasi li provo con pm e farina di farro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così poi mi passi la ricetta, perchè sicuramente ti verranno benissimo.
      Grazie Daria

      Elimina
  8. che spettacolo di pane! grazie tesora!!!!
    Sandra

    RispondiElimina
  9. ...e si..ha un'aria proprio appetitosa...ma sai che non riesco a trovare i libri delle Simili?!..
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena li trovi prendili.....comunque io sto provando diverse ricette e piano piano te le passooooo.
      Grazie

      Elimina
  10. Ma che spettacolo O_O devo assolutamente provare! Grazie
    la zia Consu

    RispondiElimina
  11. Bello e buono!brava!

    RispondiElimina
  12. Peccato Donatella, non poterlo vedere dentro.
    Interessante la formatura. Anche io mi sto dedicando al pane, da tempo, e sto lavorando su forme diverse. È molto divertente :))
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione Michela ma appena sfornato è stato divorato!!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...